ricerca

Innovazione: rigenerazione dei tessuti umani sempre più hi-tech

Una nuova ricerca condotta da ENEA con l'obiettivo di rigenerare tessuti muscolari gravemente lesionati attraverso la combinazione delle più sofisticate tecnologie.

Rigenerare tessuti muscolari gravemente lesionati attraverso la combinazione delle più sofisticate tecnologie. È l’obiettivo della nuova ricerca condotta da ENEA, nell’ambito del progetto ‘SMARTIES’ finanziato dalla Regione Lazio, realizzata in collaborazione con tre università italiane (Tor Vergata, Sapienza e Urbino) e due partner internazionali (National University of Singapore e Sechenov First Medical Universit of Moscow)….

Leggi tutto

Individuato un nuovo punto debole dell’atrofia muscolare spinale

Uno studio europeo coordinato dall’Istituto di biofisica del Consiglio nazionale delle ricerche di Trento ha individuato un nuovo meccanismo che “blocca” il normale processo di formazione delle proteine in individui affetti da tale patologia.

Nuovi orizzonti nella comprensione dell’atrofia muscolare spinale (SMA), devastante malattia genetica che colpisce un neonato ogni 6.000-10.000 nati, ad oggi la principale causa di mortalità infantile associata ad una malattia genetica. La SMA è causata dalla perdita o dalla mutazione del gene Smn1, che riduce i livelli di una proteina nota come Survival Motor Neuron…

Leggi tutto

Innovazione toscana: nasce SAIHub, il polo tecnologico di intelligenza artificiale

Un accordo di rete di imprese sottoscritto nell’ambito del progetto del SAIHub per lo sviluppo di tecnologie di Intelligenza Artificiale nel territorio senese.

Firmato nella sede della Fondazione Mps, l’accordo della rete di imprese nell’ambito del progetto del SAIHub (Siena Artificial Intelligence Hub), per lo sviluppo di tecnologie di Intelligenza Artificiale (AI) nel territorio senese. Attualmente sono 18 le aziende che daranno vita al polo tecnologico scientifico pronto a muovere verso le scienze della vita per rafforzare la…

Leggi tutto

CAR-T: terapia genica avviata al Meyer per il trattamento su un bambino di 10 anni con leucemia

Una importante sfida per il Meyer che entra così nell’era delle Car-t: curare un bambino di dieci anni, affetto da una leucemia resistente a ogni tipo di terapia.

Il Meyer entra nell’era delle Car-t con una importante sfida: curare un bambino di dieci anni, affetto da una leucemia resistente a ogni tipo di terapia. Il trattamento con terapia genica è stato effettuato a metà dello scorso maggio: a distanza di poco più di un mese dall’infusione delle cellule riprogrammate, i primi esami di…

Leggi tutto

Salute: con il ‘molecular farming’ vaccini veterinari di ultima generazione dalle piante

Un progetto internazionale punta ad utilizzare le tecnologie di “molecular farming” basate sullo sfruttamento delle piante per realizzare vaccini veterinari di ultima generazione con procedure più economiche e veloci.

Utilizzare le tecnologie di “molecular farming” basate sullo sfruttamento delle piante per realizzare vaccini veterinari di ultima generazione con procedure più economiche e veloci. È l’obiettivo del progetto internazionale AVIAMED (Prevenzione e controllo di malattie virali aviarie dell’area del Mediterraneo con vaccini prodotti nelle piante), coordinato da ENEA e finanziato dal programma di ricerca europeo…

Leggi tutto

Acque reflue e coronavirus, al via la rete ‘sentinella’ di sorveglianza epidemiologica

Al via il progetto di sorveglianza epidemiologica di Sars-Cov-2 attraverso le acque reflue urbane per raccogliere indicazioni utili sull’andamento epidemico e sull’allerta precoce di focolai nelle prossime fasi dell’emergenza.

Prende il via il progetto di sorveglianza epidemiologica di Sars-Cov-2 attraverso le acque reflue urbane (SARI, Sorveglianza Ambientale Reflue in Italia), che potrà fornire indicazioni utili sull’andamento epidemico e sull’allerta precoce di focolai nelle prossime fasi dell’emergenza. Una rete di strutture territoriali che, con il coordinamento tecnico-scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità e del Coordinamento Interregionale…

Leggi tutto

Un anticorpo monoclonale per contrastare la sindrome di Clouston

I risultati dello studio, pubblicati su EbioMedicine, forniscono un sostegno allo sviluppo delle terapie con anticorpi, necessarie per le malattie legate alle mutazioni della proteina connessina.

110068852 Antibody (ab), Also Known As An Immunoglobulin (ig). 3d Vector.

Un recente studio dell’Istituto di biochimica e biologia cellulare del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibbc) di Monterotondo, coordinato da Fabio Mammano e co-finanziato dalla Fondazione Telethon, ha permesso di individuare un anticorpo monoclonale, denominato abEC1.1, che legandosi ad una proteina chiamata connessina 30 (Cx30), è in grado di ripristinarne il normale funzionamento in presenza di…

Leggi tutto

Tumori: come i linfociti B sfuggono al controllo delle cellule T

Su Science Signaling i risultati dello studio di Anna Kabanova e Università di Siena.

Linfociti B

La pubblicazione scientifica del 12 maggio scorso riporta i risultati dello studio condotto dalla dott.ssa Anna Kabanova, il principal investigator dell’unità Tumor Immunology che rappresenta uno dei filoni di ricerca presso TLS. Lo studio è stato condotto presso l’Università degli Studi di Siena, e ha visto numerose collaborazioni, tra cui quella con gli specialisti di…

Leggi tutto

Taglia e cuci dell’RNA: conoscere il meccanismo di splicing per curare malattie complesse

Passi avanti nella comprensione del meccanismo di splicing, il “taglia e cuci” attraverso cui le cellule convertono l’informazione genetica in una forma pronta per innescare la sintesi proteica.

Lo studio dell’Istituto officina dei materiali del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iom) in collaborazione con l’Istituto nazionale di chimica di Ljubljiana pubblicato su Acs Catalysis, spiega come avviene il meccanismo chimico dello splicing dell’RNA messaggero, per eventuali terapie di patologie connesse, come le leucemie e altri tipi di tumore. Lo studio si focalizza su uno…

Leggi tutto