Covid-19

COVID-19 e cancro, uno studio delle basi molecolari dell’infezione suggerisce nuovi marcatori tumorali

I recettori del coronavirus, ossia le molecole che regolano l'ingresso del virus e che sono distribuiti in vari organi e tessuti, sono anche gli stessi che si trovano associati ad alcuni tipi di tumore.

COVID

Questi recettori si trovano associati anche a molte malattie quali il diabete, e le patologie cardiovascolari, cioè le principali comorbidità più spesso riscontrate nei pazienti affetti da COVID-19. È quanto ha osservato per la prima volta un gruppo di ricercatori dell’ISS, dell’IDI-IRCCS di Roma e dell’ISA-CNR di Avellino, in uno studio pubblicato su FEBS Open…

Leggi tutto

Monitoriamo i pazienti e coordiniamo il lavoro degli operatori

HuCare tra le finaliste dello StartUp Bootcamp 2020 – MIT4LS SUB2020.

Hucare Logo

Ci può fare una breve presentazione della vostra start-up e illustrare le motivazioni che vi hanno portato a costituirla? HuCare è nata quasi 5 anni fa’ come side project per me e i miei soci. Si trattava di un pill reminder, un’applicazione che aiuta i pazienti a ricordare i farmaci da assumere. Mentre lavoravo in…

Leggi tutto

Con doppio danno al polmone il Covid aumenta la mortalità

Studio scopre il meccanismo, diagnosi può ridurre la letalità.

Covid Letalità

Quando il Covid-19 provoca un doppio danno al polmone, rovinando sia gli alveoli che i capillari polmonari, la mortalità dei pazienti in terapia intensiva aumenta sensibilmente. È il meccanismo scoperto e descritto da uno studio italiano, capofila il Sant’Orsola di Bologna e pubblicato su Lancet Respiratory Medicine il 27 agosto, i cui risultati consentiranno di…

Leggi tutto

La molecola di origine naturale che inibisce SARS-CoV-2

Uno studio internazionale cui partecipa l’Istituto di nanotecnologia del Cnr ha scoperto che la quercetina funge da inibitore specifico per il virus responsabile del Covid-19.

Molecola Naturale

L’attenzione di tutto il mondo è in questo momento proiettata verso la ricerca di un rimedio farmacologico per combattere il coronavirus SARS-CoV-2, responsabile del Covid-19. Lo sviluppo di un vaccino è certamente la soluzione più radicale per risolvere questo problema e i primi risultati in questo senso sono incoraggianti, ma ci sono anche altre armi…

Leggi tutto

Il Parlamento deve consentire uno sviluppo più rapido dei vaccini

Con una procedura d’urgenza, il 10 luglio il Parlamento ha adottato un nuovo regolamento che consentirà di sviluppare più rapidamente i vaccini e i trattamenti anti COVID-19.

Camera Deputati

Il Regolamento è stato adottato con 505 voti favorevoli, 67 contrari e 109 astensioni. Sviluppare e distribuire un vaccino efficace e sicuro contro il virus rappresenta la soluzione permanente e più verosimile per fermare la pandemia. A tal fine, la Commissione ha proposto una strategia UE per i vaccini COVID-19 che prevede una deroga temporanea…

Leggi tutto

Ricetta in tre punti di Confindustria Dispositivi Medici per rilancio sistema salute nella fase 3

Fase 3 e la necessità di fare scelte politiche coraggiose, ripartendo da tre assi portanti: salute, scienza, industria per il futuro del Paese.

“È stata purtroppo una drammatica pandemia a mettere sotto gli occhi di tutti un sistema economico-sanitario da rifondare. Per la Fase 3 occorre fare scelte politiche coraggiose, ripartendo da tre assi portanti: salute, scienza, industria per il futuro del Paese. Le imprese sono pronte a fare la loro parte. Il Governo ascolti le nostre proposte…

Leggi tutto

Un dispositivo misurerà le distanze. A Catanzaro ideata un’arma contro il coronavirus

Un piccolo e discreto scudo contro il mancato rispetto delle distanze ideato dalla Biotecnomed, società che gestisce il polo di innovazione per le tecnologie della salute.

Il vaccino non c’è ancora, il Covid-19 continua a circolare, ma il vero antidoto capace di limitare concretamente il contagio, tramite un ferreo rispetto del distanziamento sociale, potrebbe parlare calabrese. L’oggetto della svolta è stato ideato dalla Biotecnomed, la società che gestisce il polo di innovazione per le tecnologie della salute. Non è ancora in…

Leggi tutto

Acque reflue e coronavirus, al via la rete ‘sentinella’ di sorveglianza epidemiologica

Al via il progetto di sorveglianza epidemiologica di Sars-Cov-2 attraverso le acque reflue urbane per raccogliere indicazioni utili sull’andamento epidemico e sull’allerta precoce di focolai nelle prossime fasi dell’emergenza.

Prende il via il progetto di sorveglianza epidemiologica di Sars-Cov-2 attraverso le acque reflue urbane (SARI, Sorveglianza Ambientale Reflue in Italia), che potrà fornire indicazioni utili sull’andamento epidemico e sull’allerta precoce di focolai nelle prossime fasi dell’emergenza. Una rete di strutture territoriali che, con il coordinamento tecnico-scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità e del Coordinamento Interregionale…

Leggi tutto

Coronavirus: arriva la mascherina hi-tech che si auto-sanifica

L'Università degli Studi di Siena ha realizzato un prototipo di mascherina attiva, capace di auto-sanificarsi attraverso dei LED.

DTSV Mascherine

Un prototipo di mascherina attiva, capace di auto-sanificarsi attraverso dei LED, per contrastare la pandemia da SARS CoV-2, è stato realizzato all’Università degli Studi di Siena – dipartimento di Ingegneria dell’informazione e Scienze Matematiche. La sperimentazione è stata portata avanti insieme al dipartimento di Biotecnologie mediche dell’Ateneo senese, in collaborazione con il dipartimento di Scienze…

Leggi tutto