Servizi sanitari

I servizi sanitari, parte integrante del settore delle Life sciences, includono i servizi ospedalieri, pubblici e privati, le prestazioni specialistiche e ambulatoriali e i servizi sociosanitari a prevalente componente sociosanitaria. Il valore di produzione dei Servizi sanitari a livello nazionale è di circa 122 miliardi di euro.

Gli addetti di questo comparto sono complessivamente circa 1,4 milioni, che possono essere così suddivisi: circa 663.000 sono i dipendenti diretti del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), a cui vanno aggiunti circa 55.000 unità di personale convenzionato (medici di medicina generale e pediatri di libera scelta).

Ai dipendenti del SSN vanno aggiunti quelli dell’ospedalità privata, circa 120.000 occupati, e coloro che lavorano negli ambulatori, nei laboratori medici, negli studi odontoiatrici, nei servizi residenziali e domiciliari erogati in ambito sociosanitario (circa 600.000 occupati).

I Servizi sanitari rappresentano un comparto di lavoro altamente qualificato: il SSN impiega oltre 246.000 laureati, pari al 37% dei dipendenti dello stesso SSN e al 22% dei laureati totali della pubblica amministrazione italiana, posizionandosi al secondo posto dopo la scuola (circa 469.000 laureati).

Inoltre rappresentano una tradizionale area d’impiego femminile in un Paese dove la disuguaglianza di genere sul lavoro è spesso importante. Nel SSN l’occupazione femminile raggiunge il 65%, contro una quota riferibile all’intero settore pubblico pari al 56% e a una media nazionale di occupazione femminile pari al 47.2%.

 

Numeri del settore sanitario
Addetti 1.355.000
Addetti SSN 663.000
Laureati SSN 246.000
Occupazione femminile SSN 65%
Valore della produzione (x1000 €) 122.039.770
Valore aggiunto (x1000 €) 74.976.858

Fonte Assolombarda Rapporto n. 10/2017