Piano di azione di Cluster ALISEI

Cluster Alisei

Il Cluster ALISEI, nell’ambito della procedura di finanziamento dei cluster tecnologici nazionali (CTN) del 2019, ha presentato al Miur nel mese di luglio il suo Piano di Azione, con il quale ha definito il contesto di riferimento in cui agire e alcune azioni chiave necessarie per garantire la crescita e la competitività dell’ecosistema nazionale.

La analisi e le proposte sviluppate da ALISEI si articolano in 3 punti:

  1. L’Identificazione principali roadmap tecnologiche e di sviluppo dell’area di specializzazione delle scienze della vita, basata sulla evidenziazione delle “priorità tecnologiche e dei fabbisogni di innovazione per la definizione delle politiche di ricerca industriale”. La roadmap nasce dal basso, sulla base di un processo di partecipazione, inclusione e consultazione degli stakeholder del settore di riferimento: in particolare, il CTN Alisei ha assicurato la più ampia partecipazione di tutti i territori interessati all’Area di specializzazione e dei relativi soggetti imprenditoriali, con particolare attenzione per le piccole e medie imprese (PMI);
  2. La proposta di un programma di lavoro del cluster, nel quale è descritto l’insieme delle azioni che il Cluster pone in essere non solo per sviluppare e realizzare le roadmap tecnologiche e di sviluppo ma anche per “creare, coordinare, animare e supportare lo sviluppo di una comunità coesa della ricerca industriale nel settore di afferenza nonché per sviluppare strumenti in grado di generare conoscenza attraverso la realizzazione di progetti”;
  3. La proposta di un piano di lavoro dedicato al Mezzogiorno, “al fine di contribuire al recupero di competitività in materia di ricerca e innovazione delle regioni di tale area, anche favorendo l’integrazione delle risorse disponibili a livello europeo, nazionale e regionale e tenuto conto dei risultati delle iniziative nazionali e regionali realizzate”.

L’obiettivo generale dell’analisi delle priorità tecnologiche e delle roadmap è quello di identificare le tecnologie chiave alla base dello sviluppo di soluzioni sostenibili in termini di prodotti e servizi ai cittadini, focalizzati sulla persona e i suoi bisogni, sostenibili, capaci di reagire ai cambiamenti, di garantire trattamenti personalizzati e accessibili a tutti e basati sui dati e le informazioni accumulati. Il paradigma di riferimento è quello definito dalla medicina delle “4P” sulla base del quale sono delineati sei pilastri di intervento: educazione; prevenzione e miglioramento degli stili di vita; diagnosi precoce; gestione del paziente e presa in carico condivisa; empowerment del paziente e accesso uniforme all’innovazione terapeutica.

La roadmap, in linea con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente 2014-2020, identifica 5 traiettorie tecnologiche prioritarie, quali: E-health, diagnostica avanzata, medical device e mini invasività; Biotecnologie, bioinformatica e sviluppo farmaceutico; Medicina rigenerativa, predittiva e personalizzata; Nutraceutica, nutrigenomica e alimenti funzionali; Active & healthy ageing: tecnologie per l’invecchiamento attivo e l’assistenza domiciliare.

Sulla base delle traiettorie tecnologiche il programma di lavoro del Cluster ALISEI è declinato in 7 azioni e un apposito piano degli indicatori monitorerà monitorare la realizzazione delle attività previste e le performance del Cluster.

Scarica la Sintesi del documento presentato al MIUR.