Lo stato dell’arte della salute nei programmi dell’Unione Europea

Salute Eu

Il 26 maggio prossimo ci saranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Ci sembra pertanto importante analizzare qual è lo stato dell’arte delle politiche che l’Unione Europea ha in essere per quanto riguarda il settore della salute, in modo da valutare le strategie messe in atto e i risultati raggiunti, e capire che cosa si troveranno di fronte i nuovi parlamentari in questo importante settore della politica comunitaria.

Fin dal primo programma quadro nel settore della salute nel lontano 2003, l’obiettivo dell’Unione Europea è stato quello di proteggere e salvaguardare la salute dei propri cittadini. Il terzo programma di “Azione comunitaria nel settore della Salute” 2014-2020 si è dato quattro obiettivi:

  • promuovere la salute, prevenire le malattie e migliorare le condizioni per uno stile di vita sano,
  • proteggere i cittadini da minacce sanitarie transfrontaliere,
  • contribuire all’innovazione, all’efficienza e sostenibilità dei sistemi sanitari,
  • facilitare l’accesso a un’assistenza sanitaria migliore e più sicura.

Oltre a offrire supporto e direzione al Parlamento nella legislazione relativa ai medicinali e ai dispositivi medici.

Le sfide principali che il piano si è trovato ad affrontare in questi anni hanno riguardato il cambiamento demografico, la sostenibilità dei sistemi sanitari, gli scarsi investimenti nel settore dell’assistenza sanitaria, l’incremento delle ineguaglianze fra Stati membri, l’aumento delle malattie croniche e il rapido sviluppo delle tecnologie.

Per poter supportare le iniziative volte ad affrontare e cercare di superare queste problematiche il programma salute ha previsto un approccio integrato, condiviso tra gli Stati membri, necessario per migliorare l’erogazione di servizi di assistenza sanitaria e il coordinamento delle risorse e lo scambio di buone pratiche in ambito sanitario fra le diverse nazioni.

Ogni anno la Commissione Europea-DG Health e l’Agenzia Esecutiva del III Programma Europeo Salute 2014-2020 mettono a disposizione dei Paesi membri fondi per affrontare le diverse tematiche. L’intero programma 2014-2020 mette a disposizione quasi 450 milioni di euro.

A oggi l’intero Programma quadro per la Salute ha finanziato, a partire dal 2003, 932 progetti e azioni in tutta Europa, che hanno visto la partecipazione di oltre 7.300 organizzazioni pubbliche e private. In Italia i progetti finanziati sono stati 410 dal 2003, e per quanto riguarda il terzo programma di “Azione comunitaria nel settore della Salute” 2014-2020, sono stati oggetti di finanziamento 59 progetti. Nel 2018 la Commissione ha messo a disposizione del programma per la salute oltre 62 milioni di euro, e si è in attesa dell’ammontare dell’annualità 2019 con l’uscita dei relativi bandi.

Per consultare l’elenco completo dei progetti finanziati nell’ambito del Programma salute è possibile consultare il database.